Si cammina nella giungla
con la massa di una formica,
l’affollamento delle erbe
accelera un cielo verde,
il tempo di una campanella
in una preghiera.
Comprendere è formare
un lago con la felicità
dell’altro, entrare viscosa,
un poco scura, scritta
come un comandamento
negli occhi di un vitello.