Camminare e fissare le nuvole
in transito come macchine,
sono strane le piccole donne
hanno gemme rotonde,
un po’ imbronciate, e lanugine
di pinguini appena visibile i compagni,
si direbbe che Astrea abbia abbandonato
la campagna, le brume, e si muova
ai margini delle strade, i giovani
bocci, innocenza alla campanella delle otto,
moderna Dalloway attraverso viale Brianza,
un’avvisaglia irrevocabile dell’ora, il rintocco

Annunci