è come imitare un artropode
con i polpastrelli, una lentezza
di senso orario sulla mammella
-lingua di immortalità si credeva-
poi la nostra cara e breve
giovinezza in un lenzuolo
tolto dalla pelle, una particola
di sangue, un palpito.

Annunci