Mi piace pensare a questa luce nuova che arriva da sud est e che non è il bagliore di un incendio.
Voglio restare nel vento, nell’odore buono che si leva dopo la pioggia quando il sole riscalda la terra e l’erba danza nei suoi marosi.
Nessun odore acre, nessun tramonto innaturale all’orizzonte. Oggi brilla una carezza.
Desidero renderla a tutte le persone che ho incontrato, a tutti quelli che mi hanno aiutato a toccare la crepa.
Grazie, grazie ad ogni dottore e a tutti i pazienti, grazie a te mamma perché ci sei ancora.

https://www.pietreviveeditore.it/luce-a-sud-est-il-vincitore/

Annunci