4)

il vento è un gene, una quinta stagione
da cui non esci, una mattina qualunque
che ti trova solo e scalzo alla finestra,
i piedi al gelo, la guancia bruciata dal freddo,
la pelle che aderisce perfettamente
alla superficie liscia del vetro si incolla
nel tuo terrore, dovrai strapparla,
procurarti altro dolore.

Annunci