il principio, la durata, 
la fine nella temperatura 
di un muscolo, la contrazione 
di un attimo, se
le mani districassero il tempo,
se negli orecchi i colpi tuonassero
come armi e le bocche fiatassero
all’unisono un odore saremmo
animali delle nuvole
complici negli occhi 
di un operaio che fabbrica sogni
in un’officina di grazie