al centro del vuoto lo sguardo
liquido di un gatto, dalla sua devozione
alla mia compassione il tremore 
dissenziente di uno sconosciuto,
toccare con mano l’inerzia di un sasso,
la misericordia della pietra liscia
morsa dal verde di un’alga,
l’ironia di Dio in una molecola di ossigeno

Annunci