la vita scorre leggera come la fine dei vandalismi,
spesso tutto rimane abbozzato,
un principio di colore diluito nell’acqua,
una bocca animata dalle setole del pennello,
o se vuoi, dalla mano di lui che scrive l’amore
di Dan con il corpo essiccato di una coccinella
rosso carminio
Ogni personaggio ha una vita inesplorata,
una quieta solitudine che si confonde nei paesaggi
del midwest, dopotutto ogni ora del giorno
prova a stendere una luce qualsiasi sulle zone inaccessibili,
sui cancelli di quei giardini che pure in un clamore pubblico
restano segreti e intradotti, così ti scrivo
in queste prime ore del giorno il supremo grado di raffinatezza
della spontaneità e dell’artificio, sussurro,
dalla quintessenza di ogni seduzione, la rinuncia

Annunci