l’uomo venuto dal mare

nella sabbia fine l’uomo,
sotto le dita la mano posa
passiva, prossima
alla pienezza del compimento.
Antefatto è la sua bocca che si apre
sopra ogni idea di attesa, tensione
e pulsione del desiderio,
lingua e rombo d’onda che si frange

5 pensieri riguardo “l’uomo venuto dal mare

    1. Fa parte di una più lunga poesia è l’unica ad avere un colore diverso, ad avere un picco, come un ricordo, un tempo, un’altra vita, poi torna alla calma, al filo conduttore, a quest’uomo mare che è molto

Rispondi a Shar Danus Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...