Le mura scrostate, le erbe alte,
lo sguardo che sferraglia sulle rotaie,
il sole improvvisa minime bellezze,
il sole fallisce
nella mia pupilla contratta;
si sgretola la piccola ferrovia,
sparisce, impara a disertare
le persone,
i luoghi,
a lasciarli orfani,
vedi con quanto metodo
si abbatte l’abbandono?