un sistema di nodi e rimozioni,
l’intuizione delle foglie corre
lungo la fragile semplicità
del fusto giallo; alla sommità l’uomo
pone l’ingegno, un confine mutevole
che mani minutissime limitano
in tre coralli rossi dove dodecaedri
di asticelle lisce ruotano
da sponda a sponda lo spazio,
un turbinio di eliche coloratissime
distoglie lo sguardo dalla ragione
costruendo un paesaggio
di energia, un dimensione
inconscia ed emotiva
dove toccare le discrepanze
più impercettibili della vita.

image

Annunci