un ramo eterno
come posatoio
simurg dove
annullare l’instabile;
il tuo necessario
fuoco per liberare
i semi, le specie selvatiche,
l’idioma indecifrabile
della mia passione;
il rombo della tempesta
e dentro il suo silenzio,
l’antica via dei canti.

Annunci