praticare atti regolari di rivoluzione

Come per coltivare
una sommessa rivoluzione
contro la razionalità,
la mano sospende

il rigore dei meccanismi,
ne provoca
l’inciampo definitivo,decreta
la fine delle ostilità.

Si guarda al vuoto di una crepa
come all’unico testimone
del passaggio veloce
del tempo sulla superficie

delle cose, eppure, le stesse,
rappresentano le scelte
e la sintesi della
vita che le chiude

nel buio
di una soffitta,
sopravvivono testarde,
restandone l’unica memoria.