L’eco dei passi sfuma in un canto a cappella
lasciando appena tremante l’aria
nel vuoto sacro della stanza,
l’atteggiamento intimo della luce parla
del carattere nostalgico delle cose,
delle indulgenze private, testimoni
dell’inverno che avanza sulle
lenzuola e sui corpi.

Annunci