L’eco dei grilli risuona nel chiarore
purpureo dei vespri di luglio
provocando un’imperfezione
ai simulacri del giorno,
come un pregio raro,
la crepa avanza -lentissima-
sul viso eterno
della cariatide lesa.

Annunci